Alternative ecocompatibili ai prodotti di sintesi per la difesa delle colture

Una giornata di opinioni a confronto organizzata su proposta del comitato consultivo per la difesa delle piante dell’Accademia dei Georgofili


Il 28 Novembre, nella splendida cornice delle Logge di Palazzo Pitti a Firenze, si è tenuta la giornata di gtudio Alternative ecocompatibili ai prodotti di sintesi per la difesa delle colture: opinioni a confronto” organizzata dall’Accademia dei Georgofili, istituzione fondata nel 1753 allo scopo di promuovere il progresso delle conoscenze e lo sviluppo delle attività tecnico economiche nell’ambito dell’agricoltura e dell’ambiente.

Dal confronto tra i partecipanti, rappresentanti del mondo accademico, del ministero, dell’industria e della GDO, sono emersi i progressi che la ricerca scientifica e applicata stanno conseguendo nell’ambito degli agrofarmaci a base microbica, dei coadiuvanti e dei biostimolanti, complesso settore che prevede il coinvolgimento di varie discipline e comporta anche l’individuazione di metodi affidabili e rigorosi per la valutazione dei risultati.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

📸 . . #28 #novembre #2019 #georgofili #accademiadeigeorgofili #agriculture #biostimulant #water #grass #farm

Un post condiviso da Accademia dei Georgofili (@georgofili) in data:

 

Nell’ambito della giornata di studio la Dott.ssa Vanina Ziosi, responsabile scientifica di Biolchim, ha illustrato l’approccio del Gruppo all’innovazione e, specificatamente, il progetto WIN, una piattaforma internazionale di collaborazioni con università, centri di ricerca e partner industriali grazie alla quale sono stati messi a punto e commercializzati diversi prodotti a basso impatto ambientale tra cui biostimolanti, biofertilizzanti e agenti di biocontrollo.

Come caso di successo, Biolchim ha illustrato lo sviluppo tecnico e commerciale del T34 BIOCONTROL®, un fungicida biologico registrato a base di Trichoderma asperellum ceppo T34. Il ceppo è particolarmente efficace nel controllo degli agenti patogeni responsabili delle malattie fungine a carico della radice o del colletto poiché colonizza molto velocemente la rizosfera e promuove al contempo la crescita della pianta.