Dormienza: come interromperla su kiwi, uva da tavola, ciliegio e pesco


Stimolare il germogliamento (Actinidia e Vite), uniformare la fioritura, aumentare il numero di frutti, concentrare la raccolta. In frutticoltura raggiungere questi obiettivi significa incrementare la produzione, la qualità e, soprattutto, guadagnare di più dagli impianti. Ecco come sfruttare a pieno il potenziale delle gemme.

 

IL PROBLEMA

Su actinidia, vite, ciliegio e pesco, al termine di ogni ciclo vegetativo segue una fase chiamata “dormienza”. In questa fase, che inizia con la caduta foglie, il metabolismo della pianta si arresta allo scopo di sopravvivere alle condizioni sfavorevoli che caratterizzano l’inverno. Dopo aver trascorso un periodo di tempo a basse temperature ed aver soddisfatto il così detto “fabbisogno in freddo”, un nuovo ciclo vegetativo può iniziare.

Se le condizioni ambientali invernali non sono favorevoli o se il fabbisogno in freddo non viene soddisfatto (condizione frequente nel centro-sud Italia), la differenziazione delle gemme può risultare incompleta, determinando:

  • germogliamento scarso ed irregolare, con maggiori difficoltà di gestione;
  • basso numero di fiori e conseguente perdita di produzione;
  • fioritura disforme, che nel kiwi comporta una impollinazione non ottimale;
  • maturazione scalare dei frutti, causa di maggiori tempi e costi di raccolta.

 

LA SOLUZIONE

BLUPRINS® è un gel concentrato appositamente studiato per interrompere la dormienza di kiwi, uva da tavola, ciliegio e pesco, dove promuove un risveglio vegetativo ottimale. Grazie al contenuto di aminoacidi, polisaccaridi e Calcio, BLUPRINS® simula gli effetti del freddo e stimola la ripresa metabolica delle gemme, determinando:

  • una riduzione del numero di gemme cieche;
  • anticipo ed uniformità di germogliamento;
  • sincronia di fioritura, migliore allegagione e concentrazione della maturazione;
  • aumento del numero di frutti e dei grappoli.

La composizione di BLUPRINS® lo rende un prodotto sicuro, la cui applicazione non comporta rischi per l’operatore.

 

COME APPLICARE BLUPRINS

BLUPRINS® deve essere sempre associato a BLUACT.